domenica 22 febbraio 2009

PAIN AUX RAISINS

Buona domenica a tutti! Sono stata un po' assente....assenza giustificata, però , 2 settimane piene!
Sono rimasta un po' indietro con i post e bisogna recuperare....
E' un periodo che sono fissata con i dolci, in particolare i lievitati dolci...quindi sono in piena fase sperimentazione.
Poi un giorno ho visto che lei aveva postato una ricetta fantastica per i pain aux raisins (qui) che tradotto letteralmente signicfica pane alle uvette: delle morbidissime briochine francesi da prima colazione, con un morbido e avvolgente ripieno alla crema e tante uvette.
Quando si tratta di Paoletta, la ricetta non può che essere una garanzia e infatti le ho trovate semplicemente fantastiche, morbidissime, fragranti, profumatissime..Insomma sono spettacolari anche nei giorni seguenti (se le conservate ad esempio in un sacchetto gelo).
Sono esattamente come quelle che mangiavo in Francia. Grazie Paoletta!

Ho modificato solo 2 piccole cosine (in parentesi)! Paoletta inoltre indica 3 metodi per la preparazione, io ho seguito l'impasto diretto. Vi consiglio cmq di andare a vedere gli altri 2 metodi da lei. Questi fantastici pain aux raisins possono ovviamente anche essere congelati e tirati fuori la sera prima opp direttamente in forno al mattino!

Ingredienti (per circa 14 girelle medie o 7 giganti):

per l’impasto
g 250 farina manitoba
g 250 farina 00
g 75 zucchero
g 5 sale
g 75 di strutto (o burro) (io 3 cucchiai d’olio evo)
g 20 di lievito di birra
170 ml di acqua
170 ml di latte
scorza di arancia o limone (io mezzo limone)
1 tuorlo d'uovo
1 cucchiaino di miele
1 fialetta di vanillina (l’ho aggiunta perché temevo che l’olio evo si sentisse troppo.)

per pennellare subito prima di infornare:
1 albume (serve a dare il colore ambrato scuro)
per pennellare dopo la cottura (per ottenere la lucidità):
3 cucchiai di acqua
2 cucchiai di zucchero

per la farcia:
uvetta 2 o 3 pugnetti (io 100 gr)
crema pasticcera (ne basta 1/4 di dose):
(la mia crema: 1 tuorlo, 20 gr zucchero, 125 ml latte, qualche bacca di vaniglia -fac.)

Fare un impasto diretto con gli ingredienti indicati (20 gr di lievito sono perfetti!), avendo l'accortezza di aggiungere l'olio per ultimo.
Porre a lievitare finché non raddoppia (Il mio ci ha messo 2 ore e 15) in luogo tiepido, dentro un contenitore coperto con pellicola o con un canovaccio.
Quindi formare le girelle senza rilavorare eccessivamente l'impasto.
Si lavorano così: si stende un bel rettangolo grande circa 35 x 50-52 cm – l’impasto è molto elastico e tenderà a ricompattarsi. Con queste dimensioni lo spessore risulterà essere di ½ cm giusto.
Si stende quindi sopra la crema pasticcera (che dovrete aver preparato da poco, altrimenti si solidificherà e non si riesce a spalmare) secondo le proporzioni indicate. NOTA: se la preparate con anticipo potete sempre ammorbidirla di nuovo scaldandola con un po’ di latte e mescolando ben bene.
Io ho coperto tutta la sfoglia di crema pasticcera, poi sui ¾ ci ho messo le uvette, sulla parte restante invece ho spalmato della marmellata di fragole e sopra un po’ di cannella.
Arrotolare il rettangolo partendo dalla base lunga, in modo tale che alla fine vi verrà un salame lungo circa 50 cm su cui avrete fatto circa 4 /5 giri.
Quindi si tagliano delle fette spesse 1,5-2 cm. Cos’ì vengono fuori circa 14 girelle. (se ne volete di meno ma molto + grandi arrotolate la sfoglia per il verso corto!)
Ho notato che l’impasto di crema pasticcera lega di più e tiene il salame più unito, mentre la marmellata bagna di + l’impasto, quindi è un briciolo + difficile sistemare le girelle alla marmellata sulla placca da forno.
Sistemare distanziate le girelle così ottenute su una placca da forno su cui avete messo la carta forno e anche un bel po’ di farina. Pennellarle con l'albume sbattuto e lasciarle lievitare per circa un'ora e mezza.
Infornare a 180 gradi per 15-20 min massimo… A me ne sono bastati 18 ma la prox volta le sfornerò appena dorate dopo 15 minuti.
Appena sfornate preparare la glassa e spennellarle così da renderle belle lucide.

Vi confermo quanto dice Paoletta, è l’impasto più incredibile che abbia mai preparato. E’ sofficissimo e fragrante, morbidissimo e non è asciutto (di quelli che per intenderci bisogna berci un bicchiere di latte insieme altrimenti non va giù!!). E’ veramente delizioso e appena sfornate sono irresistibili!
Buona colazione! A presto!
Castagna

14 commenti:

Mary ha detto...

complimenti sono molto invitanti e deliziosi !

Mirtilla ha detto...

hanno un aspettop troppo invitante e felice ;P

paola ha detto...

ma sono troppo buoneeeeee!!!
e sono venute benissimo!

Snooky doodle ha detto...

che bonta queste sembrano buoni da morire :) bravissima. io non so tanto fare i dolci lievitati.

manu e silvia ha detto...

Ok ce le incarti che per domani a colazione saranno perfetee!
Slo la prima foto fa venire una volgia di assaggiarle....davvero bravissima!
bacioni

Onde99 ha detto...

Che tripudio!!! Sono bellissimi, le foto, poi, sono stupende: sembra di averli a portata di mano e di sentire lo zucchero che si scioglie in bocca...

Lisa ha detto...

che bontà!!!! e che belli che ti sono venuti!!!! complimenti!!!!

Elena ha detto...

ciao ragà...il viaggio a vienna è stato pubblicato oggi...baciiii

elisabetta ha detto...

che bellezza, e che bontà :P

Castagna e Albicocca ha detto...

Ragazze, scusate tutte per il ritardo con cui rispondo...sono sempre di corsissima!
MAry: grazie cara!
@Mirtilla: sentissi il profumo!
@ Paola:si, sono tra le mie brioches preferite
@Snooky Doodle: seguire la ricetta di Paoletta è una garanzuia, si fa in 4 e 4'8!
@Manu&Silvia: affare fatto!
@ Onde99: si, son venute bene....una botta di fortuna!! ;-)
@Lisa: grazie 1000!
@Elena: visto! sei stata bravssima!
@Elisabetta:gnam!

Paoletta S. ha detto...

Ma belle che ti sono venute!!
Sono proprio contenta :)

sly ha detto...

Le avevo gia' viste sul blog di paoletta e le volevo provare ma pensavo che fossero troppo difficili....be' magari ci provo perchè le tue anche sono bellissime ed invitanti.complimenti!

nina ha detto...

Sono una meraviglia. Solo che....temo che a me verrebbero sì di quelle da mangiare per forza bevendoci il latte insieme!!!

dolci chiacchiere ha detto...

Beh la ricetta del pesce è invitante ma questa fa proprio venire l'acquolina in bocca.Sono bellissime

Related Posts with Thumbnails