domenica 10 gennaio 2010

Lenticchie scacciafreddo

A Dublino fa un freddo...storico. La città, come tutta l'isola, è coperta di neve, mai così tanta.
Amo, della neve, quella sua capacità di rendere tutto un po' più lento, di addormentare un po' il nostro mondo sempre di corsa sotto quella sua coperta bianca. Svegliarmi la mattina e vedere il rettangolo di mondo ritagliato dalla mia finestra tutto coperto di bianco ancora puro e candido prima di venir calpestato, ha per me lo stesso sapore di giorno speciale che aveva da bambina. Eppure invece di un inaspettato giorno a casa da scuola ci sono i bus che non passano e un'eterna passeggiata per andare al lavoro che somiglia tanto (troppo?) ad una pattinata, su pericolosissimi marciapiedi ghiacciati. Invece del pupazzo di neve ci sono io tutta bianca dopo dieci minuti di cammino. Non importa. In fondo sono sempre giorni diversi. Che è un altro modo per dire speciali.
Speciale ad esempio, come passeggiare su una spiaggia di neve e ghiaccio, in un pomeriggio di piani saltati causa neve, circondata da un paesaggio illuminato di bianco e avvolto nel silenzio unico di questa città innevata.




In questa domenica innevata e congelata, in cui non c'e' niente di meglio che il calduccio di casa, ho cercato una ricettina calda calda che avesse il potere di far dimenticare al mio pancino il -9 dei termometri di Dublino. Ho avuto questa idea, semplice semplice ma efficace come solo le cose più semplici sanno essere.



Lenticchie in umido

Ingredienti (per 2 persone):
150 gr. di lenticchie
200 gr. di polpa di pomodoro
2 carote medie
1 o 2 patate
1 gambo di sedano
cipolla
salvia
olio evo
sale
pepe

Preparazione:

Mettere in ammollo in acqua fredda le lenticchie per almeno qualche ora (io le ho preparate la sera prima, in modo da poter essere operativa la mattina). eliminare le lenticchie che vengono a galla e scolare le altre. Far bollire per una mezz'oretta.
Verso la fine della cottura delle lenticchie, far rosolare in una padella grande un po' di cipolla e una foglia di salvia in un filo d'olio e aggiungere carote, patate e sedano tagliati a piccoli pezzetti. (eventualmente, per una versione un po' più sostanziosa, si può aggiungere anche della pancetta a dadini). Far rosolare per qualche minuto, aggiungere la polpa di pomodoro e continuare la cottura per 15 minuti circa, aggiungendo un po' di acqua di cottura delle lenticchie per ammorbidire. Aggiungere le lenticchie e continuare a cuocere per 10 minuti circa. Aggiustare di sale e pepe e (manco a dirlo) servire caldo caldo.

Buon appetito!

Albicocca



7 commenti:

Genny ha detto...

lelentichcie si stanno unendo ai cibi consolatori per me...son buone in ogni modo!:D

marifra79 ha detto...

Anch'io adoro la neve per lo stesso motivo...rende tutto lento e ovattato!Però non mi piace il freddo e tutti i disagi che porta con sè....soprattutto con l'auto!
Le lenticchie sono buonissime e anch'io le preparo allo stesso modo!
UN ABBRACCIO e buona giornata

Onde99 ha detto...

Grazie per il primo bellissimo scatto e per la descrizione delle giornate ammantate di neve che stai vivendo. Anch'io per scaldarmi cucino spesso i legumi!

luna ha detto...

che bella descrizione e che belle foto....
anche la ricetta delel lenticchie è buonissima, lo so perchè anch'io le faccio così, anche se non metto la salvia! Mi sa che devo provare!
Un abbraccio e anche se con ritardo... BUON ANNO!

Ale ha detto...

provo questa ricetta, che buone le lenticchie ! complimenti

Micaela ha detto...

che buonee!!! eh già oper il freddo sono un toccasana!!!

manuela e silvia ha detto...

troviamo smepr enuove ricette per queste lenticchie! e sempre ghiotte!
baci baci

Related Posts with Thumbnails