lunedì 26 ottobre 2009

Taralli pugliesi fantasia


Io che sono golosa di salato molto più che di dolce, ho sempre amato i taralli.
Del resto ricadono di netto nella categoria 'cibi tentatori': piccoli quanto basta per essere un bocconcino a cui non si resiste e portatori sani della temibile sindrome 'uno-tira-l'altro'.
E' esattamente questo il loro ruolo nel mondo: essere sgranocchiati in fila davanti alla tv, fare da spuntino in un viaggio in treno, dare il pretesto per un break durante la giornata o finire a manciate nei piattini degli ospiti di un aperitivo. Sono un cibo da ritaglio di tempo, non da portata principale, e li amiamo proprio per questo, perchè senza troppe pretese accompagnano le occasioni più varie, e, sempre e comunque, da bravi stuzzichini, stuzzicano.

Ora che ho scoperto che sono anche facili da fare, il numero delle mie scorpacciate è destinato ad aumentare...ognuna introdotta dallo stesso pensiero: 'vabbè, solo uno...' ;)

Eccovi qui la ricetta: io ne ho fatto tre versioni, olive nere, sesamo e finocchio, ma ovviamente per gli ingredienti l'unico limite è la fantasia!

Ingredienti
400gr di farina;
100 gr olio EVO;
sale
vino bianco secco q.b.
Semi di finocchietto selvatico
olive nere
semi di sesamo

Preparazione
In una terrina unire la farina, il sale, l'olio e il vino bianco. Impastare energicamente fino ad ottenere un composto compatto e malleabile. Separare l'impasto in tante parti quanti sono gli ingredienti utilizzati (3 nel mio caso) e unire a ciascuna parte uno degli ingredienti, impastando e amalgamandoli bene. Lavorare e lasciare riposare l'impasto per mezz'ora. Formare con le dita dei piccoli anelli a forma di tarallo (!). Nel frattempo portare ad ebollizione una piccola pentola di acqua salata. Immergere i taralli (5-10 alla volta) nell'acqua bollente e scolarli quando vengono a galla. Far cucere i taralli per 30 minuti circa in forno preriscaldato a 200 gradi (il tempo può essere variabile...la miglio misura è l'aspetto: dovete vederli dorare).

Che dite? Stuzzicosi vero? ;)

Ciaoooo!

Albicocca

14 commenti:

Lady Cocca ha detto...

Ciao se ti puo' interessare è pronto e pubblicato il pdf della raccolta "Fior di carciofo!"
Ti aspettooooooo Lady Cocca

Federica ha detto...

siiiiiii buonissimi!

Micaela ha detto...

cosa mi fate vedere a quest'ora!!!! io adoro i taralli!! sono stupendi! un bacione.

Alice4161 ha detto...

Buonissimi questi taralli!!..li segno subito!

Simo ha detto...

Mai fatto i taralli, ma...a vedere i tuoi....che fame mi viene!

Luca and Sabrina ha detto...

Hai ragione, i taralli sono stuzzichini che stuzzicano, hanno questo "difetto" qui, oltre al fatto che uno tira l'altro. Non abbiamo mai provato a farli, ma il modo semplice in cui li spieghi fa sì che la voglia di provare a farli abbia contagiato anche noi!
Baciotti da Sabrina&Luca

marifra79 ha detto...

Buoni...un abbraccio

Virginia ha detto...

Mammamia che buoni i taralli! Avrei dovuto farli l'anno scorso per un'amica pugliese in un periodo di particolare difficoltà ma poi non ho avuto modo.
Voglio farli, però. Assolutamente.

Angie ha detto...

...i taralli mi piacciono di tutti i gusti!!gnam gnam!

pizzicotto77 ha detto...

che buoni anche io li vorrei fare. un bacione intanto stampo la ricetta

sweetcook ha detto...

Io sono ghiotta di dolci, ma di fronte a questi taralli non saprei resistere ^_^

manu e silvia ha detto...

Anche a noi piacciono moltissimo!! poi così piccoli e sfiziosi..uno tira l'altro!
un bacione

Mariù ha detto...

Ma sono proprio uguali uguali!!
Come non provare? Stupendi!
m.

Milla ha detto...

Per poco mi perdevo questi taralli, mi piacciono da matti, da noi ogni tanto passa un camioncino con specialità del sud e li acquisto, a voi sono venuti benissimo, magari li provo a fare saranno sicuramente più buoni!

Related Posts with Thumbnails