lunedì 17 novembre 2008

Mele magiche e non


Se io fossi la strega di Biancaneve e cercassi mele succulente da immergere in pozioni magiche per avvelenare innocenti fanciulle, intorno a Novembre, non mi farei scappare l'occasione di fare un giretto a Cavour, delizioso paesino della provincia di Torino. Ogni anno da vent'anni, infatti, questo gruppetto di case immerso nella campagna si trasforma come per magia (ma questa è magia buona, eh, le streghe non c'entrano!) in una specie di enorme contenitore pieno di mele di tutte le forme e i colori che riuscite ad immaginare...e anche di più!
Pur non indossando strani mantelli neri con cappuccio e non avendo in mente di avvelenare nessuno (tranquille Biancanevi all'ascolto!) quest'anno un giro a Cavour per Tuttomele
me lo son fatta anche io e...non so se streghe e incantesimi fossero passate prima di me ma...ho trovato un'atmosfera decisamente magica!!!



Non solo mele di tutte le varietà, di ogni colore e dimensione (alcune così grosse da fare al caso di qualche strega un po' tirchia con una lunga schiera di fanciulle da avvelenare al prezzo di un solo frutto...) ma ogni tipo di prodotto che ha la mela nella lista degli ingredienti: succhi di mela, torte di mela, focacce alla mela, gli immancabili strudel, un'infinità interminabile di dolci e dolcetti 'melosi'...addirittura la cioccolata calda alla mela!




Del resto non c'e' da stupirsi di tanto amore per quello che da sempre (eh, si perfino da prima che quella matusalemme della nostra amica stregadibiancaneve fosse nata, pensate un po'!) è IL frutto per eccellenza! Dal
sito della manifestazione, infatti, scopro che la mela "con la sua forma sferica ha suggerito all’uomo la totalità del cielo e della terra: una specie simbolo del potere massimo terrestre e divino insieme.Nella tradizione ebraico-cristiana il melo e l’albero del bene e del male, nella mitologia scandinava la mela è il cibo degli dei. Sono tre mele d’oro che tentano Atalanta a fermarsi e a perdere la scommessa con Ippomene; è una mela d’oro che scatena la guerra di Troia; è una mela il frutto che, consacrato ad Afrodite, a partire dal 3° sec.d.C, in Grecia, viene gettato al giovanetto o alla fanciulla per scegliere il compagno di banchetto; sono mele i frutti dell’immortalità del giardino delle Esperidi che Ercole, nella sua undicesima immane fatica, riesce a conquistare.E così, partendo da quella che cadendo in testa a Newton gli fece intuire il meccanismo della forza di gravità, oppure da quella che ha fatto di Guglielmo Tell l’eroe nazionale del popolo svizzero, arriviamo alla simbologia moderna che, fra l’altro, la vuole [...] come nome del primo personal computer a dimensioni ridotte".

E, aggiungo io, come dimenticare che la nostra amica mela toglie addirittura il medico di torno? E, last but not least, vi ricordate di quella volta che un certo Platone disse che in fondo tutti noi non siamo altro che una mezza mela in cerca della nostra metà mancante per essere pienamente felici?
Beh, per tutte le mezze mele all'ascolto, propongo di consolarci tra una ricerca e l'altra con un po' di dolcezza rubata tra gli stand di Cavour! Ecco a voi, dedicata in particolare alle mezze mele, nientepopodimenochè la ricetta ufficiale delle frittelle di mela di Tuttomele!

Ingredienti (appesi gentilmente dagli organizzatori qua e là e prontamente finiti dritti dritti sulla mia inseparabile moleskine):
2 mele Golden Delicious
1 tuorlo d'uovo
1 albume montato a neve
1 cucchiaio e mezzo di farina
mezzo bicchiere scarso di latte
zucchero
olio evo

Preparazione (mia libera interpretazione):
Unite tuorlo d'uovo, albume, farina e latte in una ciotola per formare una pastella (suggerimento light: usate un vasetto di yogurt invece del latte). Immergetevi le mele tagliate a fettine e private del torsolo. Passate le mele imbevute di pastella nello zucchero e fatele passare nell'olio caldo fino ad ottenere un colore dorato. Scolate ed eliminate l'olio in eccesso con un po' di carta assorbente da cucina.Una spruzzata di zucchero e magari un pizzico di noce moscata e il gioco è fatto!



Che dire...io le ho assaggiate e le suggerisco calorosamente a tutte le streghe che avessero inavvertitamente perso la ricetta della mela stregata...se fossi Biancaneve non saprei resistere e dopo un morso lascerei senza dubbio il titolo di più bella del reame pur di gustarmi il resto della mela!!!

Ciaooo!

Albicocca

10 commenti:

roxina ha detto...

Wow che bonta! Io da brava streghetta apprezzo tantissimo! Un abbraccio :)

Onde99 ha detto...

Ma che bellissima questa manifestazione!!! Come le tue frittelle, del resto, mi hai fatto venire una voglia che dopo telefono alla mia mamma e le chiedo se me le fa!!!

Mirtilla ha detto...

per fortuna la nostra terra e'generosae ci regala davvero dei bei frutti

brii ha detto...

bellissima manifestazione...
me lo segno..mi piacerebbe da matti venire!!
mi consolo con le frittelle??
hai ragione!! :))))
grazie per tutte le informazioni...
ti auguro una buonissima serata
bacioniii

Luca and Sabrina ha detto...

Carissime Castagna&Albicocca, ci avete conquistati con tutte queste curiosità sulle mele, siete state degli ottimi sponsor! Anzitutto vi vogliamo dire che partiremmo subito per raggiungere Cavour se solo potessimo, è una bellissima manifestazione, soprattutto perchè la mela è un frutto che ci piace molto e la utilizziamo anche in cucina, tra primi, secondi e insalate.... quanto alle frittelle, qui ci sciogliamo letteralmente, da quanto tempo non ne mangiamo, tanto, troppo, tanto che ho appena detto a Luca (la mia mezza mela)"Ti va se le facciamo domani sera?" e lui mi ha risposto "Magari!"
Grazie per questo bellissimo post, ma soprattutto grazie per le frittelle, mi ricordano l'infanzia e mi avete messo una voglia incredibile di assaggiarne, nonostante l'ora tarda della notte!
Abbiamo appena letto sulla Stampa che possiamo esultare, hanno ritirato il decreto Ammazzablog, non è meraviglioso?
Baci da Sabrina&Luca

Gunther ha detto...

questo è una ricetta al qule non so rinunciare

NUVOLETTA ha detto...

che bel piattino di mele...

Camomilla ha detto...

Che buone le frittelle di mele, è da un sacco che non le mangio! Grazie per aver condiviso con noi la storia della mela, è davvero molto interessante...
Baci e buona giornata!

Castagna e Albicocca ha detto...

@roxina: brava streghetta! e queste non sono velenose! :)

@onde99: sono semplici da fare e un po' di dolcezza ci vuole!

@mirtilla: si è davvero una fortuna, siamo ricchi!

@brii: si, davvero molto interessante! E le frittelle sono una buona alternativa alla solita nutella...ih ih ih! Buona serata!

@gunther:infatti perchè rinunciare? ;)

@nuvoletta: grazie! grazie per essere passata a trovarci!

@camomilla: si, vero? anche io l'ho trovata affascinante!baci e buona serata!

Albicocca

Ricetteria ha detto...

e quelle mele caramellate che si vendevano una volta? Le ultime le ho provate a Disneyland

Related Posts with Thumbnails